Primo stipendio   2 comments

Nevica…nevica sulle pagine di questo blog (solo fino al 4 gennaio!)…e nevicava a Parigi quando sono arrivato, ormai gia’ quasi una settimana fa…ora sono a casuccia…e davanti a me ci sono una quarantina tra libri e CD nuovi, in parte pagati – assieme alla trasferta transalpina – con il primo stipendio del nuovo lavoro…e in parte acquistati per conto dei miei nuovi datori di lavoro.

Ok, si’…un passo indietro. Il vecchio Live Space, “aperto” assieme a “Il Grande Cocomero”, si e’ trasferito su WordPress.com (migrazione sponsorizzata proprio da Windows Live…)…come non mancherete di notare, non tutto e’ arrivato sano e salvo; alcune cose sono (ahime’!) andate perdute per sempre (il guestbook…), altre torneranno pian piano…”[…] qui e’ tutto vita-natural-durante […]” come direbbe un noto personaggio (non sapete chi e’? Curiosi? Soluzione!…ma dovete arrivare fino in fondo!).

Detto questo, soprattutto a favore dei nuovi (numerosissimi, immagino…) lettori…riprendiamo a scrivere anche qui!

Allora…la trasferta parigina (ok, confesso subito: non ho foto…) e’ andata molto bene…ospite da Svit & Spertika, la difficolta’ piu’ grande e’ stata resistere al freddo polare (e sapete quanto io ami il freddo…). Al di la’ di questo, Parigi – alla mia seconda visita, dopo quella di un anno e mezzo fa, ospite da Bambouge anche con Xulo – mi ha dato la stessa impressione: un unico, grande, monumento…anche se questa volta ho potuto apprezzare (libero di stare per fatti miei durante il giorno e affrancato dall’obbligo di visitare 5 musei in 4 giorni…) il lato piu’ “cittadino”. Perfetta per un “trentenne atipico” come me, abituato a vivere a Roma senza patente…Devo ancora un po’ prendere le misure con le distanze, ma mi oriento abbastanza…e insomma tutto ok!

Sicuramente l’aspetto migliore e piu’ coinvolgente e’ stata la frequentazione di facce vecchie e nuove…tra amici che dire amici e’ riduttivo, persone che avevo dimenticato di aver frequentato, loschi figuri che in pratica conoscevo senza conoscere…visto che la comunita’ dei fisici e’ tutto sommato piccola e ci si conosce un po’ tutti…insomma, anche se vai a Parigi, nun c’e’ scampo!

Pero’ devo dire che mi hatto super-fatto-piacere vedere come il gruppo fosse molto coeso e sperimentato anche includendo personaggi esterni al mondo della Fisica! Insomma, grazie per le ottime serate, tra “vergini di entrecote” e “pianisti sull’oceano”!…il tutto, nemmeno a dirlo, inframezzato da momenti di condivisione cibaria e innaffiato da buon vino!

…ed ora pian piano si torna al nuovo lavoro…ah si’…non ve l’ho detto, giusto?! Al momento lavoro per una piccola societa’ che si occupa di formazione e consulenze per dirigenti, nel campo delle reti bayesiane…quindi realta’ un tempo distanti come “risk management” e “decision making” stanno diventando il pane quotidiano. Finche’ c’e’ Bayes, daje. Ottimo. Bene cosi’!

La recente inaugurazione di Amazon.it ha portato la copiosa mole di nuovi arrivi sulla mia scrivania. Tra l’altro sto scrivendo scomodissimo, perche’ sono ancora quasi tutti qui sopra e mi guardo bene dal levarli per far poste alle mie braccia…

A parte i libri “di lavoro” (alcuni fichissimi, sgravati…) – che, come detto, in buona parte non sono “personalmente” miei – ci sono ricchissimi nuovi arrivi “musicali”…e anche, confesso, un paio di libri di Fisica…che non ho mai acquistato per i prezzi proibitivi (e perche’…ehm…come dire…ho avuto modo di leggere in “altro modo”…) ma che ora, con il 30% off di benvenuto del punto it non ho potuto piu’ tenere lontani da me!

Fronte musicale: per prima cosa, un libro. La biografia dell’amato Warren Zevon scritta dall’ex-moglie. I 32 capitoli prendono ognuno il titolo di una canzone di Warren. Scontato e banale? Forse, io ho instant-pianto lo stesso!

Fronte CD, nello specifico…per far contenti e/o rabbrividire a vicenda tutti quanti, un po’ alla volta (Nota: metto un video per ciascuno, come link).

Inizio dagli amici metallari, meno inclini a perdonare quanto seguira’ dopo, I suppose :P. Quindi, in attesa che dalla Francia mi arrivi il primo dei Fifth Angel (capolavoro, come piu’ o meno tutti i titoli che seguono): “The Crimson Idol” dei W.A.S.P. (edizione cofanetto con 2CD per il 15mo anniversario); “Transcendence” dei Crimson Glory (inizio a tappare un po’ di buchi); l’eponimo degli Angel Witch (ed. 25mo anniversario); “Endless Sky” degli Ashbury (grazie Guido…lo metto assieme ai Fifth Angel come spessore!); “Middle Earth” di Bob Catley e “On a Storytellers Night” dei Magnum (finalmente acquistati dopo centinaia di ascolti); DeLuxe Edition in doppio CD di “Mob Rules” dei Black Sabbath (grazie Ronnie…davvero imbarazzante scegliere un pezzo da linkare per quest’album!) e infine “Stranger in Us All” dei Rainbow…perche’ “Black Masquerade” mi piace e pure (perdonami Ronnie…) la versione di “Still I’m Sad” non e’ male (certo, non e’ questa…che diamine! Best live act ever!).

Ok, per l’altro lato del cielo, abbiamo: due superclassici, “Damn the Torpedoes” di Tom Petty & The Heartbreakers (lo so, per voi Tom Petty, Mike Campbell e – soprattutto – Benmont Tench sono degli sconosciuti…) e “Alone Together” di Dave Mason (mi ha dato la stessa senzazione di quando ho comprato “Forever Changes” dei Love…); poi due uscite piu’ recenti, “The Open Road” di John Hiatt (ascoltato per caso da “Profondo Rosso” accompagnando Xulo…) e “Leave your Sleep” (ovviamente versione in 2CD) per “the lovely” Natalie Merchant (per questi ho linkato video del passato, perche’ davvero ancora non li ho ascoltati!); a corredo, “Begin to Hope” di Regina Spektor, visto che ormai da quasi un mese non posso smettere di ascoltare la versione live di “Fidelity” (grazie a “moglie” Irene!) e (FINALMENTE MIO!) “The Salvation Blues” dell’ex-Jayhawks Mark Olson: confezione carinissima stile libro!

Detto questo, benvenuti e benritrovati “Sotto il Ponte di Pietra”…e capite da soli che i recenti acquisti saranno ottime scuse per futuri post sul “Grande Cocomero”!

Pubblicato 7 dicembre 2010 da markwalls in A Walls Life, Bayes, Trekking & Trips

Taggato con , , , , , , ,

2 risposte a “Primo stipendio

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Intanto:
    PRIMO!!!!! PRIMO!!!!! 🙂

    Poi:
    Nessuna “scusa preventiva” agli amici non-metallari, “poco inclini a perdonare quanto e’ venuto prima?” 🙂

    Scherzi a parte, non vedo l’ora di sapere quali sono i libri che hai comprato. Sicuramente ci sara’ anche “I Tre Moschettieri”, giusto? 😉

    Cmq sei sempre er mejo. QUARANTA tra libri e cd?? e quello che vorrei fare ogni volta che apro Amazon (o che entro in un negozio di dischi / libreria e simili) ma poi mi contengo. Ho voluto provare anche io il .it ma ho fatto un misero ordine da 3 articoli… mi fai senti’ un poraccio….

    Carina la nuova veste grafica… la preferisco alla precedente.

    Live long and prosper!!!

    M

    • Ahahaha…ottimo Lapanz! Ti mando l’elenco completo dei libri, ok?!
      I Tre Moschiettieri e’ nella mia libreria dai tempi del liceo, ahime’…quando Amazon ancora non esisteva…spero i libri comprati oggi non facciano la stessa fine!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: